Corsi sicurezza lavoratori online

I più rapidi della rete!

Formazione di base

Corso online Lavoratore Base Formazione Completa Rischio Basso 8 ore
Corso formazione generale 4 ore
corso online lavoratore specifica rischio basso 4 ore
Corso formazione base specifica 4 ore
Corso online Lavoratore Base Formazione Completa Rischio Basso 8 ore
Corso di formazione base per az. rischio basso 8 ore

Aggiornamento

ecommerce-lavoratore 6 ore
Aggiornamento Rischio basso 6 ore
ecommerce-lavoratore 6 ore
Aggiornamento Rischio medio 6 ore
ecommerce-lavoratore 6 ore
Aggiornamento Rischio alto 6 ore

Cosa dice la norma a proposito dei corsi sicurezza sul lavoro per lavoratori

Il Testo Unico per la sicurezza sul Lavoro (Decreto Legislativo 81/2008) definisce il lavoratore come: “… persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari”. Quindi, in altre parole, un lavoratore è un qualunque individuo che agisce ed opera alle dipendenze di un Datore di Lavoro ed è così definito a prescindere dalla tipologia o dalla durata del contratto, piuttosto che dallo stipendio percepito.

 

 

Di qualunque lavoro si tratti, indipendentemente dalle mansioni svolte, il lavoratore ha il diritto e dovere di ricevere una formazione adeguata in tema di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.

I corsi sono definiti di base o di prima formazione, in caso di assunzione. E di aggiornamento entro i cinque anni dal completamento della formazione di base.

 

Lavoratori: categorie previste dal Decreto Legislativo 81/2008

Il Testo Unico per la Sicurezza sul lavoro prevede molteplici categorie di lavoratori alle quali sono applicate le norme sulla sicurezza e prevenzione rischi. Il lavoratore e le categorie ad esso equiparate nel decreto sono:

 

  • socio lavoratore di cooperativa o di società, anche di fatto, che presta la sua attività per conto delle società e dell’ente stesso
  • l’associato in partecipazione di cui all’articolo 2549(N), e seguenti del Codice civile
  • soggetto beneficiario di tirocini formativi e di orientamento (art.18 legge 24/06/1997
  • allievo degli istituti di istruzione ed universitari
  • partecipante ai corsi di formazione professionale (nei quali si faccia uso di laboratori, attrezzature di lavoro in genere, agenti chimici, fisici e biologici, ivi comprese le apparecchiature fornite di videoterminali)
  • i volontari del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile
  • oggetti utilizzabili nei lavori socialmente utili (D.Lgs 468/97)

Adesso rientrano in questa categoria anche i lavoratori a progetto, gli interinali, quelli a chiamata ed infine anche gli apprendisti.  Tutte queste figure professionali devono frequentare un corso sulla sicurezza e ricevere una formazione sulla sicurezza sul posto di lavoro.

 

Obblighi del lavoratore e corsi sicurezza.

Su questo punto il Testo Unico per la sicurezza è molto chiaro. L’articolo 20, comma 1, cita:

Ogni lavoratore deve prendersi  cura  della  propria  salute  e sicurezza e di quella delle  altre  persone  presenti  sul luogo  di lavoro, su cui ricadono gli effetti delle  sue  azioni  o  omissioni, conformemente alla sua formazione, alle istruzioni e ai mezzi forniti dal datore di lavoro”.

In altre parole, il lavoratore deve attenersi alle direttive imposte dal Datore di lavoro, per quanto riguarda 

  • mezzi forniti,
  • strumenti, 
  • dispositivi di sicurezza individuale 
  • e misure di sicurezza in generale. 

Deve comportarsi in modo tale da non mettere in pericolo né se stesso, ne le persone che lo circondano.

Deve inoltre mettere in atto quanto appreso durante i corsi sicurezza sul lavoro: ecco perché è obbligato, tra le altre cose, a partecipare al corso sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, così da garantire la propria incolumità durante lo svolgimento delle proprie mansioni e anche quella di ogni altra persona a lui circostante.

Diritti del lavoratore sulla formazione sicurezza sul lavoro

Non solo obblighi, ma anche diritti. 

 

Il lavoratore, infatti, ha diritto ad interrompere la propria attività lavorativa quando si presenta una grave situazione di pericolo, immediato e di elevata portata, che possa mettere a repentaglio la propria salute, o quella delle persone circostanti. 

(Pensiamo ad esempio al caso di un terremoto)

 

 

All’interruzione dell’attività svolta, non deve subire alcun pregiudizio o conseguenza per il comportamento tenuto.

 

 

Oltre a tutto questo i lavoratori hanno anche diritto a:

 

 

  • richiedere una visita sanitaria
  • ottenere ed eseguire una visita medica specialistica o generale
  • ricevere ed usare i DPI (Dispositivi di protezione individuale)
  • ricevere una formazione base attraverso corsi sicurezza
  • partecipare al corso sulla sicurezza sui luoghi di lavoro per ottenere una competenza specifica a seconda del livello di rischio dell’azienda presso cui opera

Corso sicurezza sul lavoro

I lavoratori hanno l’obbligo e il diritto quindi di partecipare a corsi sicurezza sul lavoroGli articoli 36 e 37 del Decreto Legislativo 81/2008 specificano nel dettaglio tutte le procedure di informazione, formazione ed addestramento a cui ogni lavoratore deve obbligatoriamente essere sottoposto.

 

 

La formazione che avviene durante i corsi sicurezza sul lavoro è obbligatoria in quanto parte del processo di trasmissione di conoscenze atte a identificare e gestire i rischi correlati alla propria mansione.

Corsi Lavoratori online: tempistiche e programmi

La formazione di un lavoratore deve avvenire sempre in occasione della costituzione del rapporto di lavoro. Sicuramente prima che il lavoratore sia adibito alla mansione da svolgere. La formazione e l’addestramento devono comunque concludersi entro un limite di tempo massimo di 60 giorni dall’avvenuta assunzione.

La normativa attuale prevede che tale formazione debba essere somministrata anche tramite corsi sicurezza sul lavoro online. I contenuti dei corsi sicurezza e la durata degli stessi sono sempre e comunque specificati nella norma vigente di riferimento. Oltre alla formazione base dei corsi sicurezza sul lavoro, ogni lavoratore deve sottoporsi ad ulteriore formazione in occasione di:

  • trasferimento di sede
  • cambio di mansione
  • modifiche al processo lavorativo che alterino la sicurezza (come, ad esempio, quando sono introdotte nuovi macchinari, oppure sostanze pericolose)
  • ogni 5 anni per motivi di aggiornamento delle competenze
Corsi di sicurezza online come riconoscere quelli piu validi

Sanzioni

Se il lavoratore non dovesse, per qualunque ragione, rispettare e adempiere alle disposizioni di obblighi previsti dall’articolo 20 del D. Lgs 81/08 (e appresi durante il corso sicurezza sul lavoro) può essere sanzionato. Ad esempio, sono previste diverse sanzioni nel caso in cui un lavoratore non utilizzi, o manometta consapevolmente, i dispositivi di protezione individuale forniti dal datore di lavoro.

 

Di norma a situazioni del genere è prassi che il datore di lavoro risponda con segnalazioni o richiami ufficiali, più difficili le sanzioni, anche se sono previste da legge. A quelle di solito fanno ricorso i casi in cui l’omissione o la manomissione di DPI, come da esempio, possano causare incidenti o addirittura infortuni.

Sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente

In caso di mancata formazione ai lavoratori e’ previsto arresto da due a quattro mesi o ammenda da 1.315,20 a 5.699,20 euro

Riproduci video

loghi-pagamento

I metodi di pagamento accettati sono:
CARTE DI CREDITO e POSTEPAY, mediante il sistema di pagamento sicuro Paypal se avete già un account su Paypal potete effettuare il pagamento in modo comodo e veloce BONIFICO BANCARIO
I dati della carta di credito sono criptati durante la trasmissione e sono gestiti tramite un sistema SSL.

Ti rimborsiamo.

Siamo cosi’ certi dei nostri corsi che in caso di contestazione ti rimborsiamo.

corsi sicurezza validi
Attestato tutor81
TEST FACILI